Tipi di compulsioni

Le compulsioni sono comportamenti o azioni mentali che la persona mette in atto in risposta a un’ossessione. Le compulsioni sono caratterizzate da:  

  • intenzionalità: anche se le compulsioni sono ormai divenute abituali o automatiche per la persona, rimangono comunque comportamenti volontari messi in atto deliberatamente
  • ripetitività: le compulsioni vengono ripetute più volte nel corso della giornata e spesso in modo uguale uguali o seguono delle precise regole, tanto da essere definite rituali
  • urgenza e scarso controllo: le persone con disturbo ossessivo-compulsivo sentono un forte impulso a mettere in atto la compulsione e percepiscono di avere uno scarso controllo su esse. Lo scopo delle compulsioni è quello di ridurre il disagio provocato dalle ossessioni o prevenire un qualche evento temuto. La persona può per esempio controllare un certo numero di volte l’apertura e chiusura della manopola del gas, può lavarsi ripetutamente le mani, rifare più volte lo stesso tragitto più volte, ecc…  disturbo ossessivo-compulsivo è un disturbo abbastanza comune, si stima infatti che sia presente in circa il 2-3% della popolazione sia maschile che femminile.                                                                                                       

Lavaggio e pulizia                                                                                                                 

È il tipo di compulsione più frequente e vede le persone impegnate in gran parte della loro giornata in attività di decontaminazione. Per eliminare ogni possibile contaminazione esse mettono in atto uno o più rituali.                                                            

Controllo                                                                                                                             

Le persone con una compulsione al controllo, tendono a verificare in modo ripetitivo di aver compiuto alcune azioni. Alcune volte le compulsioni di controllo si svolgono nella mente del paziente, come ripercorrere con il pensiero tutte le azioni svolte in un certo periodo di tempo per rassicurarsi di averle svolte correttamente.                                                                                      

Ripetizione e conteggio                                                                                                        

Le persone che hanno una compulsione alla ripetizione tendono a rileggere un paragrafo di un libro più volte, ri-scrivere una mail o un testo, ripetere una stressa frase più volte.                                                                                                                    

Ordine e simmetria 

La compulsione caratterizzata da ordine e simmetria porta la persona ad organizzare e riordinare qualunque cosa. Queste persone possono passare anche ore del loro tempo a riordinare ed allineare gli oggetti, fino a quando non sono sicure che siano "al posto giusto”.                                                                                                                                                                      

Pensiero rituale                                                                                                                    

Il  disturbo ossessivo-compulsivo caratterizzato dal pensiero rituale fa sì che le persone non mettano in atto veri e propri comportamenti compulsivi, ma "azioni mentali”. Il pensiero rituale ha come scopo quello di eliminare la possibilità che si avveri il contenuto del pensiero ossessivo e ridurre così di conseguenza temporaneamente l’ansia.

Informazioni aggiuntive